Lotto, 10elotto e SuperEnalotto: Sistemi, analisi statistiche, previsioni tutto gratis

Geometrica analitica e lotto

Come le coppie generiche considerate in precedenza anche le coppie di numeri del lotto si possono mettere su un piano cartesiano e si può provare a vedere se c’è una qualche relazione tra loro. Per rappresentare una coppia di numeri è conveniente non disegnare solo un punto sul grafico ma una serie di punti ricominciando da 1 dopo il 90 sull’asse delle Y, il motivo lo capirete tra poco. Ovviamente non ci aspettiamo una legge valida sempre cioè in ogni estrazione non ci aspettiamo cioè un rapporto causa-effetto così stretto come nel caso dell’automobile. Ci troviamo infatti davanti ad un fenomeno probabilistico pertanto ciò che vogliamo vedere è se è possibile trovare delle leggi che ci indicano che in certe situazioni o periodi ci siano numeri o coppie di numeri più probabili all’estrazione di altri anche se ovviamente ciò non significa che l’estrazione sia certa come invece è certo che l’automobile sia in un certo punto dopo un certo numero di secondi. Ciò che cerchiamo non è la retta su cui sono tutti i punti che ci interessano ma solo quella su cui sono la maggioranza, la retta cioè i cui punti sono i più probabili all’estrazione.

Dire che è sortita una retta significa dire che è sortita una coppia di numeri (X,Y) che sono le coordinate di un punto della retta. Le rette che si possono disegnare sul piano cartesiano sono infinite, ma ci conviene metterne sotto osservazione ovviamente solo alcune. La mia scelta è stata quella di controllare solo le rette con Y=a*X+b con a={0,1,2,….89} e b={0,1,2…89}, le rette in totale sono 90*90=8100. Analizzeremo quindi rette del tipo Y=2*X+3, Y=X, Y=3 e non rette del tipo Y=1,5*X+234,567. Una retta come Y=56*X+2 avrà come punti (1,58=56*1+2), (2,114=56*2+2) (3,170=56*3+2) e così via, mentre la retta Y=X avrà come punti (1,1) (2,2) (3,3)….(90,90), la retta Y=12 avrà come punti (1,12) (2,12)…..(90,12).In pratica alla X può sostituire un qualsiasi numero e con la formuletta matematica ti ricavi la Y. Se pertanto esce la coppia (1,58) diremo che è uscita la retta Y=56*X+2 se esce la coppia (2,12) diremo che è uscita la retta (Y=12).

Come avete notato però per la retta Y=56*X+2 quando ad X si sostituisce 2 si ha 114 e quindi un numero più grande di 90, se non facessimo qualcosa le nostre 8100 rette sarebbero del tutto disomogenee dato che alcune (come la retta Y=12) passerebbero per un sacco di coppie che effettivamente possono uscire e quindi sarebbero estratte spesso altre come la retta Y=56*X+2 passerebbero per coppie che non possono mai uscire come (2,114) o (3,170) e quindi tali rette sarebbero estratte molto raramente (nel nostro caso solo quando viene estratta la coppia (1,58)). Il nostro discorso sulla frequenza o sul ritardo delle rette sarebbe pertanto di poco valore. Per questo motivo quando ci troviamo che per Y otteniamo un numero maggiore di 90 noi operiamo con il fuori 90 ad esempio 114-90=24. Questo è il motivo per cui anche sul disegno una coppia di numeri viene rappresentata con una serie di punti e non un punto solo.

Ogni retta delle 8100 passa così per 90 punti corrispondenti a novanta coppie di numeri del lotto la generica retta Y=a*X+b passerà per i punti (1,a*1+b), (2,a*2+b),….(90, 90*a+b) sempre operando con il fuori 90 quando occorre.

Per concludere ripeto che dire che una retta è uscita significa dire che è uscita una coppia che corrisponde alle coordinate di un suo punto. Dire che una retta è in ritardo di N settimane significa dire che da N settimane non esce nessuna delle coppie corrispondenti ai suoi punti. Dire che una retta Y=a*X+b è in super-frequenza significa dire che le sue coppie sortiscono molto più spesso della media e che almeno nel periodo estrazionale considerato sembra esserci come un rapporto o legame fra i numeri per cui quando esce un numero X esce spesso anche Y=a*X+b, abbiamo così che almeno per il periodo considerato le coppie di numeri che rispettano tale legge sembrano più favorevoli all’estrazione delle altre.

In qualche caso invece che interessarci a tutta la retta potrebbe essere più interessante considerare solo un intervallo ristretto della X, ad esempio invece di considerare tutte le 90 coppie della retta potremmo considerare solo quelle con la X compresa tra 1 e 10 e cioè per la generica retta Y=a*X+b considerare solo i punti (1,a*1+b), (2,a*2+b),….(10, 10*a+b).Anche in questo caso possiamo ovviamente parlare di frequenza e ritardo nel modo visto prima.

Vediamo adesso come si può applicare questo ragionamento che sembra così teorico al caso concreto. Vedremo come questo modo di analizzare i numeri del lotto, questa teoria contiene come corollari molte delle intuizioni e degli studi che ci sono stati fino ad ora e che sembravano slegati tra loro, oltre ad aprire nuovi campi di indagine. Cominceremo a studiare l’applicazione del metodo alle ambate e gli ambi nel prossimo articolo, per i terni invece è necessaria qualche altra indicazione matematica.